SOLON press

A pieno regime il tetto fotovoltaico più grande d’Italia all’Interporto di Padova


Potenza da oltre 12 milioni di Watt, impatto ambientale zero.

PADOVA, 28 settembre 2011. Viene inaugurato oggi il tetto fotovoltaico dei record, il più grande d’Italia: 12,3 milioni di Watt installati sui tetti di 18 edifici e 7 pensiline adibite al parcheggio auto dell’Interporto di Padova. Un impianto realizzato da Solon S.p.A., azienda italiana del gruppo berlinese Solon SE, leader in Italia nella produzione di moduli e sistemi fotovoltaici.
L’impianto produce energia e la immette in rete: la potenza prodotta è tale che il “tetto” dell’Interporto di Padova potrà dare energia elettrica a circa 4.000 famiglie.

Grande è la soddisfazione del cliente, Interporto Solare S.r.l., la società di progetto partecipata pariteticamente da Orizzonte SGR (Fondo Sistema Infrastrutture) e da Fondaco SGR (Fondo PPP Italia), che detengono complessivamente il 90% delle quote, e per il restante 10% da Sinloc S.p.A. (6%) e da Solon S.p.A. (4%).
“Inaugurare l’impianto a pieno regime è un traguardo importante - commenta Giuseppe D’Agostino, Presidente di Interporto Solare S.r.l. - a nome di tutti i soci posso affermare che siamo davvero soddisfatti per l’investimento, 50 milioni di euro, ripagato dalle ottime prestazioni dell’impianto che nei primi mesi ha già prodotto ben più di quanto garantito da Solon”.

L’impianto di Interporto rappresenta infatti il miglior futuro possibile del fotovoltaico: non solo per le dimensioni da record, ma soprattutto per la tipologia di realizzazione. “Sfruttare i tetti di edifici e capannoni - spiega l’Amministratore Delegato di Solon S.p.A. Emiliano Pizzini - significa realizzare impianti a impatto ambientale zero, occupando superfici altrimenti inutilizzate. Si tratta di un importante esempio di sviluppo industriale sostenibile e proprio in questa direzione è proiettato il futuro di Solon S.p.A. In più sono stati utilizzati moduli a km 0, realizzati nel nostro stabilimento di Carmignano di Brenta, vicino a Padova, secondo un’ottica di produzione e consumo in loco”.

“La realizzazione di questo grande impianto fotovoltaico rientra perfettamente nella filosofia che da sempre Interporto Padova persegue: quella di mettere a disposizione del tessuto produttivo, locale e nazionale, infrastrutture per il trasporto e la logistica sostenibili da un punto di vista ambientale”, sottolinea il Presidente di Interporto Padova S.p.A. Sergio Giordani che precisa: “Gli immobili che offriamo aggiungono così alle caratteristiche tecniche d’avanguardia che li contraddistinguono anche la sostenibilità. Assieme al terminal intermodale, che trasferisce i traffici dalla strada alla ferrovia ed a Cityporto il servizio di distribuzione urbana delle merci rafforzano il nostro impegno per una logistica sostenibile”.

L’ingente investimento è stato supportato da BIIS, Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo, coadiuvata da Banca Popolare Dell’Alto Adige Volksbank, Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige S.p.A. e dalla Banca Popolare di Verona S.p.A.

“La nostra partecipazione alla realizzazione di questo progetto - spiega Andrea Bressani, Responsabile della Direzione Commerciale Italia di BIIS - nasce dalla convinzione che si tratti di un’importante infrastruttura situata in un’area di grande interesse per lo sviluppo economico del Paese, qual è il Nord Est. Il nostro impegno nel settore delle energie rinnovabili, nel quale ad oggi abbiamo attivato investimenti pari a oltre 2 miliardi di euro, scaturisce dall'opportunità di coniugare la tutela dell’ambiente, attraverso la generazione di energia prodotta e utilizzata sul posto senza emissioni che incrementino l’effetto serra, con la creazione di sbocchi occupazionali che hanno ricadute economiche significative sul territorio".

“Essere stati scelti come gli unici fornitori di inverter fotovoltaici per questo impianto record su tetto, è stata un’opportunità strategica per Power-One, oltre che un onore - commenta Giuseppe Ricci, Direttore Generale e Consigliere Delegato di Power-One Italy S.p.A. - Estensione, importanza e localizzazione rendono l’impianto di Interporto un riferimento esemplare di come sfruttare al meglio l’energia pulita del sole per industria e società”.


I numeri dell’impianto

Potenza di picco: 12,3 MW

Tipologie delle sezioni di impianto: moduli complanari alle coperture, moduli inclinati su tetto piano, soluzioni con sostituzione delle coperture in fibrocemento amianto, pensiline fotovoltaiche, impianti integrati

Superficie coperta: 250.000 metri quadrati realizzati su 18 tetti (11,3 MW) e 7 pensiline adibite al parcheggio auto (1 MW)

Superficie bonificata da fibrocemento amianto: 40.000 metri quadrati

Numero e tipologia di moduli fotovoltaici impiegati: 49.000 moduli in silicio cristallino SOLON BLUE (11,2 MW), 7.500 moduli in silicio amorfo Unisolar PVL (1,1 MW)

Numero e tipologia di inverter impiegati: 49 inverter Power-One PVI central TL

Data fine lavori: dicembre 2010

Data di connessione alla rete: da ottobre 2010 ad aprile 2011

Incentivo in conto energia: diversi incentivi previsti dal II° Conto Energia, corrispondenti ai diversi livelli di integrazione

CO2 risparmiata: 8.000 tonnellate annue

Produzione annua prevista: 13 milioni di kilowattora prodotti, pari al consumo annuo di 4.000 famiglie

Investimento: 50 milioni di euro

Cliente: Interporto Solare S.r.l.


Profili aziendali

SOLON S.p.A.
Solon è uno dei principali produttori di moduli e sistemi fotovoltaici in Europa. Il gruppo Solon ha filiali in Germania, Italia, Francia e negli Stati Uniti, impiega più di 800 persone e offre una gamma di prodotti completa e diversificata per la realizzazione di impianti a terra e di impianti su tetto, con una capacità produttiva complessiva di circa 450 MW. Da general contractor, Solon si occupa di tutti gli aspetti della realizzazione di un impianto fotovoltaico “chiavi in mano” - dalla gestione delle autorizzazioni alla progettazione e dall’installazione dell’impianto fino al suo collaudo. Solon opera in Italia attraverso Solon S.p.A., azienda che ha sede a Carmignano di Brenta (PD) e conta oltre 200 dipendenti. Fondata nel 1994, l'azienda è stata una delle primissime nate nel settore fotovoltaico italiano. Di proprietà del gruppo Solon SE di Berlino da dicembre 2006, è diventata Solon S.p.A. nel gennaio 2008. Leader in Italia con una capacità produttiva annua di 100 MW, Solon S.p.A. è capace di soddisfare le richieste più ambiziose di ogni cliente attraverso l’impiego di linee automatizzate per la produzione di moduli e sistemi fotovoltaici in silicio mono e policristallino, con potenze fino a 290 Wp.


INTERPORTO PADOVA S.p.A.
Interporto Padova S.p.A. è uno dei principali interporti italiani ed europei. Progetta, realizza e gestisce infrastrutture e servizi per la logistica ed il trasporto, per offrire ai propri clienti soluzioni su misura di elevata qualità ed efficienza, sempre con la massima attenzione al rispetto ambientale. Si sviluppa su una superficie di oltre 1 milione di metri quadrati in proprietà, dei quali 240 mila sono dedicati alle attività terminalistiche e 270 mila a moderni magazzini coperti. Oltre 5 mila i treni blocco lo collegano ogni anno ai principali porti italiani, del nord Europa e ad altre destinazioni in Italia Meridionale e nell’Est Europa.
Interporto Padova S.p.A., dalla fine del 2010, oltre a fornire servizi terminalistici opera anche come Multimodal Transport Operator (MTO), offre cioè propri treni intermodali alle imprese di trasporto. Inoltre offre oggi anche la gestione di carico e scarico di treni completi a carro ordinario per il traffico diffuso. Nel settore immobiliare, le strutture date in locazione sono ideate e sviluppate appositamente per gli operatori specializzati, e dotate di tutte le soluzioni tecnologiche più avanzate. La divisione logistica è specializzata nelle attività di distribuzione per le aziende del territorio ottimizzando ritiro, movimentazione, magazzinaggio e distribuzione delle merci e fornendo anche servizi doganali.

A completamento dell’impegno nel trasporto a basso impatto ambientale (oltre alle attività intermodali e ai magazzini equipaggiati con pannelli solari) Interporto Padova S.p.A., con il servizio “Cityporto”, gestisce la distribuzione urbana delle merci con mezzi ecologici, a metano ed elettrici, nel centro storico di Padova.
Il bilancio consolidato 2010 della società, che ha come soci di riferimento Comune, Provincia e Camera di Commercio di Padova, si è chiuso con un utile di oltre 1 milione di euro a fronte di un valore delle produzione di 34,3 milioni di euro.


INTERPORTO SOLARE S.r.l.
Interporto Solare S.r.l. è la società veicolo, originariamente costituita da Solon S.p.A., per la progettazione, costruzione, gestione degli impianti fotovoltaici collocati sui tetti dell'Interporto di Padova. Dal 28 settembre 2010 è partecipata pariteticamente da Orizzonte SGR (Fondo Sistema Infrastrutture) e da Fondaco SGR (Fondo PPP Italia), che detengono complessivamente il 90% delle quote, e per il restante 10% da Sinloc S.p.A. (6%) e da Solon S.p.A. (4%).


FONDO PPP ITALIA
Il Fondo PPP Italia, che ha raccolto 120 milioni di euro, è il primo fondo chiuso di diritto italiano riservato ad investitori qualificati specializzato nelle infrastrutture. Con una durata fissata in 12+3 anni, è attivo nel settore delle infrastrutture secondo il modello del “Partenariato Pubblico Privato” e nel comparto delle energie rinnovabili. I Sottoscrittori del Fondo sono: BEI, KFW, Banco Espirito Santo de Investimento, Espirito Santo Activos Financeiros, Cassa Depositi e Prestiti, Fondazione Cariplo, Fondazione Cariparo, Fondazione Compagnia di San Paolo ed Equiter. Ad oggi il Fondo ha nel proprio portafoglio 13 partecipazioni ed ha avviato, prima del termine del periodo di investimento, il rimborso del capitale versato. In forza del contratto di advisory stipulato tra Fondaco SGR S.p.A. ed Equiter S.p.A., un team dedicato di quest’ultima si occupa della ricerca, selezione e monitoraggio degli investimenti del Fondo.
Fondaco SGR S.p.A. è una società di gestione del risparmio indipendente, costituita nel 2002, i cui fondi comuni di investimento sono riservati ad investitori qualificati. L’attuale compagine sociale risulta essere la seguente: Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Ersel Finanziaria S.p.A., Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
Equiter società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe capitale di rischio, stimola e promuove l’intervento di capitali privati nella realizzazione di opere pubbliche, valorizzando l’ambiente e favorendo lo sviluppo del partenariato Pubblico Privato in Italia e all’estero.


FONDO SISTEMA INFRASTRUTTURE
Fondo Sistema Infrastrutture, promosso e gestito da Orizzonte SGR S.p.A., società di gestione del risparmio delle Camere di Commercio italiane, è un fondo mobiliare chiuso con un patrimonio di 130 milioni di euro dedicato prevalentemente ad investimenti in capitale di società veicolo dedicate allo sviluppo e/o alla gestione di infrastrutture economiche nuove e esistenti. Il Fondo ha una durata di 15 anni, è attivo da fine 2008 e ha finora effettuato investimenti nel settore delle energie rinnovabili dove si propone di realizzare, gestire e mantenere centrali fotovoltaiche al suolo per una dimensione complessiva stimabile fino a 50 MWp e nel settore dei parcheggi dove si propone di realizzare, valorizzare e gestire infrastrutture adibite alla sosta di veicoli e composta da posti e/o box auto destinati alla vendita e/o all’affitto anche a rotazione.


SINLOC
SINLOC è una società di riferimento nel mercato delle iniziative di sviluppo locale e della realizzazione di infrastrutture e servizi di pubblica utilità, in particolare attraverso lo strumento del Partenariato Pubblico Privato.
SINLOC persegue la sua mission mettendo a disposizione dei propri azionisti, degli stakeholder e degli operatori dei territori i propri servizi di advisory. Inoltre, si affianca a partner privati e pubblici per promuovere, realizzare e gestire iniziative di infrastrutturazione di interesse locale, operando con attenzione alla sostenibilità sociale, economica e finanziaria dei progetti in cui è coinvolta. SINLOC è impegnata in settori strategici per lo sviluppo del territorio e, in quello delle energie rinnovabili, opera anche come equity investor in società partecipate da Finanziarie Regionali del territorio di riferimento.
Attualmente SINLOC è partecipata da nove tra le principali Fondazioni di origine bancaria: Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone, Fondazione Cariplo, Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Tercas e da Cassa Depositi e Prestiti.


BIIS - BANCA INFRASTRUTTURE INNOVAZIONE E SVILUPPO
BIIS, Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo è la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nel Public Finance, attiva sui mercati nazionali e internazionali. è la prima banca in Italia interamente dedicata alla collaborazione tra Pubblico e Privato e tra gli operatori di riferimento in Europa nel Public Finance, in grado di servire a 360° tutti gli attori che intervengono nella spesa pubblica, nello sviluppo delle infrastrutture e nel miglioramento dei servizi di pubblica utilità. Con una offerta completa di servizi di operatività bancaria corrente, gestione dell’attivo e del passivo, finanza di progetto, consulenza finanziaria e finanza strutturata, BIIS opera al servizio di governi, enti pubblici, enti locali, public utilities, general contractor, sanità pubblica e privata.


POWER-ONE ITALY S.p.A.
Power-One, Inc., è una multinazionale statunitense attiva da oltre 40 anni nel settore dei sistemi elettronici di conversione di potenza. Con sedi operative in ogni continente è da anni tra i principali produttori al mondo di sistemi di alimentazione. Nel settore delle Energie Rinnovabili, ed in particolare per gli inverter Fotovoltaici, è ad oggi uno dei primari produttori a livello mondiale, sia per fatturato che per volume spedito.
La consociata italiana, Power-One Italy S.p.A., con il suo stabilimento a Terranuova Bracciolini (AR) è il centro Power-One di competenza mondiale per tutti i prodotti per l’energia rinnovabile. Interamente dedicato ai prodotti per il mercato del fotovoltaico e dell’eolico, è sede della Progettazione, del Marketing e della Produzione di tutti gli inverter fotovoltaici che Power-One produce ed esporta nel mondo, per ogni tipo di applicazione e tipologia di impianto, dal residenziale ai grandi impianti di produzione. Lo stabilimento italiano, che impiega ad oggi oltre 1.250 dipendenti su un’area di 20.000 metri quadri, offre una capacità produttiva di oltre 4,5 GW/anno. A seguito della forte crescita di domanda da mercati emergenti come quello statunitense ed asiatico, dal Gennaio 2011 si affiancano alla realtà italiana tre nuovi stabilimenti: due in Nord America ed uno in Asia, per una capacità complessiva di ulteriori 2 GW/anno interamente dedicati alla produzione in loco, allo scopo di ridurre i costi della logistica e mantenere la necessaria competitività che il mercato richiede per consolidare la propria posizione di leader.

Contatto stampa:
SOLON S.p.A.
Elena Cavazzin
Press Office Manager
t. +39 049 9458200
mob. + 39 345 5249208
f. +39 049 9458299
elena.cavazzin@solon.com
www.solon.com


Il comunicato stampa in formato PDF per il download (14411 Bytes).

Copyright © 2013 SOLON S.p.A., LLC All rights reserved. P.IVA: 04039610284